Chi cazzo sono?

Mi sembra dovuto scrivere qualche riga su chi diavolo sia io.


NickName: CapRichard

Data di Nascita: 13 Giugno 1990

Residenza Abituale: Reggio Nell’Emilia

Cosa Faccio nella Vita: Studente di Ingegneria Meccatronica Magistrale

Videogame Preferito: Mass Effect, la trilogia

Film Preferito: Toy Story

Band/Cantante Preferito: Judas Priest/Ronnie James Dio

Libro Preferito: Io Robot

Manga Preferito: Red Eyes

Anime Preferito: Black Lagoon


Citazione che mi è rimasta impressa: “Power, sex. Sex, power. They both come down to one thing: fucking others.” – Geralt of Rivia, The Witcher.

Un po' di testo che parla di me:

Baldanzoso Romano di nascita ma non di accento e residenza, ho vissuto una vita da nerd con pochi (ma buoni) amici nella Ciociaria, fino a quando non ho deciso di andarmene per fare l’universitario fuori sede. Quando ero piccolo le prime cose che sapevo riconoscere e chiamare erano mia madre, mio padre, Topolino e Super Mario. Con un destino così segnato, ho presto intrapreso la mia grande avventura videoludica, che è partita da Doom II su un vecchio IBM di mio cugino, passando per ogni console Nintendo per poi approdare nel PC gaming, accumulando un giocato che supera i 1000 giochi.    
                                         
Il tutto intervallato da Magic The Gathering, al quale gioco ancora in formato Commander, Warhammer Fantasy e 40k (rigorosamente a scrocco), Dungeons & Dragons, GURPS, lezioni di chitarra elettrica e pianoforte, libri di fantascienza, fumetti americani, PKNA, Ratman e TANTA musica metal.
                                                                                          
I miei generi videoludici preferiti sono i GDR, gli Strategici e gli FPS e mi butto di a capofitto su ogni cosa vagamente sci-fi.                                                                                                                                                             
Tutto questo amalgama nerd trova spesso sfogo nella scrittura. La mia attività preferita è scrivere ambientazioni, personaggi e storie per giochi di ruolo da tavolo. Negli ultimi hanno ho incominciato a scrivere sempre più ogni cosa che mi passasse per la testa, sia in inglese che in italiano e qui su F.O.V. 90 potrete vedere spiragli dei miei deliri. 

Il nome atroce F.O.V. 90 è tutto mio, per via dell'analogia  con Field of View che può essere i campo visivo, cioè quello che si vede con i propri occhi ed il 90 indica sia l'angolo del campo visivo del campo stesso sia la mia data di nascita... insomma è terribile.

Ora divido il mio tempo tra riuscire a prendere una dannata laurea Magistrale in Meccatronica, scrivere qui su F.O.V. 90 le mie elucubrazioni senza senso, recensire il recensibile su Checkpoint Café, fare il newser su gbarl.it e far valere la superiorità del PC gaming sui miei amici consolari.