Warhammer 40k Armies - Angeli Sanguinari

Gli Angeli Sanguinari sono un altro capitolo di Space Marines di prima fondazione, separati dagli altri perché portano abbastanza elementi unici da essere fuori dagli schemi. A causa di un difetto genetico sono portati ad andare in ira durante la battaglia e tutto il loro capitolo è improntato sul raggiungere in fretta i nemici per menarli in corpo a corpo.



Gli Angeli Sanguinari sono forse tra i capitoli più "eroici" dell'intera ambientazione di Warhammer 40.000. Da un punto di vista esterno, questo capitolo è uno dei migliori. Combattono per la difesa della popolazione dell'Imperium, in modo giusto e leale. I loro volti e capelli sono di una bellezza angelica e sono gli Space Marine più longevi di tutti. Sono anche abbastanza fissati per fare i perfettini. Il loro problema è la Rabbia Nera e la Sete Rossa. Sono problemi diversi ma con un effetto comune. Prima o durante la battaglia gli Astartes possono perdere completamente la ragione e lasciare il posto solo all'istinto animalistico di combattere. Questo problema affligge tutti nel capitolo ed è questo il vero punto intorno al quale si denota l'eroismo degli Angeli Sanguinari. Nonostante questo problema, continuano a cercare di resistere, di mitigarlo, di usarlo nel modo migliore per difendere l'Imperium.

Ogni capitolo successore ha il proprio metodo ritualistico per risolvere il problema. Chi si lascia andare e basta, chi beve il sangue dei propri nemici per placare la sete, ci sono tantissime varianti.

Tutti i Capitoli discendendo degli Angeli Sanguinari preferiscono assaltare il nemico di faccia, usando jetpack e mezzi d'assalto veloci, così da sfruttare al massimo la furia rossa. Non contate su questi Angeli per tenere la posizione, ma per lanciarsi a piena furia contro il nemico.


 HQ - QG 
Le scelte HQ rappresentano i comandanti delle armate e personaggi unici



CAPTAIN - CAPITANO

Il Capitano è giustamente a capo di una delle compagnie del capitolo. Non sono solo abili guerrieri, leader e strateghi come al solito, ma hanno anche un grande controllo del difetto del capitolo. Il loro ruolo è fondamentalmente lo stesso di quello di ogni altro capitolo: hanno autorità suprema sulla loro compagnia e ne possono disporre liberamente nei vari teatri di guerra, rispondendo al maestro capitolare quando bisogna organizzare azioni più complesse.

LIBRARIAN - BIBLIOTECARIO

Il potere che l'Immeterium offre a chi è in grado di padroneggiarlo è immenso. La mente umana è purtroppo fragile e cede facilmente in tentazione. Uno Space Marine con il dono psionico è in grado di ottenere un livello di potere nettamente superiore, grazie al suo condizionamento mentale e robustezza fisica. I Bibliotecari degli Angeli sono un po' più numerosi di quelli degli altri capitoli, ma soprattutto sono più forti in media degli altri capitoli.


LIBRARIAN DREADNOUGHT - DREADNOUGHT BIBLIOTECARIO

Normalmente nessun bibliotecario viene internato nei Dreadnought, giganti sarcofagi di adamantio che permettono ad un soldato sul punto di morte di continuare a combattere. Gli Angeli Sanguinari invece sono riusciti ad ottenere una combinazione mostruosa. Grazie ai loro psionici più forti della media, chi è internato in un Dreadnought non perde lentamente la propria coscienza ed i propri ricordi, rendendo ogni Dread Bibliotecario un portentoso alleato di guerra e molti di loro sono consiglieri di Dante, saggi ora come lo erano in vita.

SANGUINARY PRIEST - PRETE SANGUINARIO

I Preti Sanguinari sono gli Apotecari degli Angeli Sanguinari. Invece di essere semplici medici, il loro rango è comparabile a quello dei Cappellani. Se questi ultimi cercano di frenare l'avanzata della Sete Rossa, i Preti Sanguinari la imbracciano appieno, sfruttando la sete per esaltare ancora di più i propri compagni. I loro narthecium contengono frammenti dei calici originali benedetti dal primarca Sanguinius stesso, e gli effetti sui combattenti limitrofi è elettrizzante.

TECHMARINE

Per mantenere in piedi la macchina bellica di un capitolo di Space Marines, c'è bisogno di conoscenza tecnica. Così alcuni Marines vengono inviati su Marte, per poter studiare i precetti dell'Adeptus Mechanicus e così poter mantenere tutto l'arsenale ed equipaggiamento del capitolo.

CHAPLAIN - CAPPELLANO

I Cappellani sono la guida spirituale di ogni capitolo, ispirando zelo nei compagni mentre caricano i nemici. Per gli Angeli Sanguinari si aggiunge un altro importante compito: devono monitorare attentamente tutti i Marines per i segni della Rabbia Nera. È loro il compito di riportare i loro compagni di nuovo alla ragione. Qualora non fosse possibile, chi soccombe verrà assegnato alla Compagnia della Morte. I Cappellani sono anche gli unici membri sani assegnati alla Compagnia della Morte, per direzionare i propri confratelli verso il bersaglio più consono.


ERASMUS TYCHO
Il Capitano Tychoera quanto di meglio potesse offrire il suo capitolo. Sarebbe potuto essere il successore di Dante. Fu un grande comandante della 3a compagnia durante la seconda guerra di Armageddon. Quando la sua unità subì un agguato da parte degli orchi, fu l'unico superstite e rimane sfregiato in volto. Nascose queste ferite con la sua maschera. Purtroppo anche la sua anima fu distrutta in quell'incontro. Le sue tattiche diventavano sempre più audaci, quasi folli. Quando Ghazghkull ritorò ad Armageddon la sua mente finalmente cedette. Cadde nella Rabbia Nera e fu assegnato alla compagnia della morte. Morì nella battaglia contro Tempestora.





MEPHISTON
Mephiston è un'anomalia di quelle di un certo peso. In principio era un bibliotecario del capitolo ed il suo nome era Calistrarius. Durante la seconda guerra di Armageddon cadde nella Rabbia Nera e fu quindi assegnato ad una compagnia della morte. Durante un assalto, l'intero complesso Ecclesiorum crollò. Calistrarius non morì, ma rimase sono le macerie per sette giochi, urlando in preda alla Rabbia Nera. Quando riemerse la settima notte, aveva sconfitto la Rabbia Nera. I cambiamenti furono straordinari: è come se avesse sbloccato una nuova evoluzione del seme genetico del proprio capitolo, con il proprio corpo e la propria mente più forti che mai. Divenne il Maestro-Bibliotecario. Malelingue vogliono che la sua vittoria contro la Rabbia Nera sia dovuta a strani patti, ma per ora non ha dato motivo di dubitare.


SANGUINOR
Il Sanguinor è una figura "mitologica" per gli Angeli Sanguinari, ma particolarmente tangibile. Quando il capitolo è in grande difficoltà, questo gueriero appare sul campo di battaglia in loro aiuto. Una figura maestosa in un'armatura dorata con gigantesche ali, la sua abilità in corpo a corpo è leggendaria. La sua vera origine è ignota.








ASTORATH
Astorath è il capo Cappellano degli Angeli Sanguinari ed è suo il compito di portare alla fine chi soccombe alla Rabbia Nera. Chi è in grado di combattere viene usato nelle Compagnie della Morte, mentre chi è fuori da ogni possibilità di recupero viene ucciso. Ed è proprio Astorath a dover compiere questo gravoso compito.







CORBULO
Corbulo è l'Alto Prete Sanguinario.La sua purezza di spirito e determinazione lo fanno accomunare spesso al Primarca. Viaggia per tutta la galassia in cerca di una cura per la Sete Rossa. Questa ricerca non ha dato frutti, ma arrendersi non è un parola che esiste nel suo vocabolario. Corbulo è anche dotato di visioni profetiche, un altro dono che possedeva anche il Primarca.



Troops - Truppe 
Le truppe sono le unità base, quelle più numerose e con equipaggiamento più di massa

TACTICAL SQUAD - SQUADRA TATTICA
Il cuore della forza del capitolo è come sempre rappresentata dai Marine Tattici.  Da Scout per passare ad Assalto e Devastatore per poi finire a Tattico, la strada di un Marine è lunga e resa ancora più difficile dalla Sete Rossa sempre in agguato. Le squadre tattiche possono ricoprire ogni ruolo in battaglia come gli altri capitoli, ma sono comunque più propensi ad andare in faccia al nemico.

SCOUT
I Neofiti degli Astartes vengono inseriti nella decima compagnia e formano gli Scout. Il loro ruolo d'avanguardia e di infiltrazione tende a tenerli lontani dalla battaglia principale. La Sete Rossa è sempre in agguato e molti Scout vengono persi in assalti senza senso.




 Elites 
Gli élite sono il meglio del meglio, offrendo unità in grado di cambiare le sorti della battaglia

COMMAND SQUAD - SQUADRA COMANDO
Squadra di veterani a servizio dei capitani delle compagnie come guardia d'onore. Composta da 3 veterani, un campione della compagnia ed un noviziato sanguinario. Equipaggiabili con ogni arma in base alle esigenze, questi guerrieri portano con onore il vessillo della compagnia.

DEATH COMPANY - COMPAGNIA DELLA MORTE
Quando un Astartes degli Angeli Sanguinari soccombe alla Rabbia Nera, viene tolto dal suo solito ruolo e viene raggruppato insieme a fratelli con sorte simile in Compagnie della Morte. Le memorie della morte del proprio Primarca da parte di Horus risplende nella mente di tutti loro, consumandoli di rabbia ed ira. Si scagliano contro ogni nemico, insensibili al dolore, alla paura, al concetto stesso di tattica e ritirata, sparando e combattendo come dei dannati. A volte a piedi, altre volte in Jetpack, queste squadre sono usate come squadre suicide nel posti più cruenti delle battaglie, con il loro sacrificio spesso utile alla vittoria.

LEMARTES
Questo Cappellano ha una storia particolare. Nella battaglia su Hadriath XI cadde alla Rabbia Nera. A battaglia finita rimane in piedi e quindi Astorath fu chiamato ad ucciderlo per porre fine alle sue sofferenze. Grande fu lo stupore nel vederlo stranamente lucido, mantenendo la Rabbia sotto controllo solo con la sua forza di volotà. Fece richiesta di rimanere vivo e continuare a combattere. Da allora, Lemartes spende il suo tempo in stasi tra una battaglia e l'altra e viene inviato sul campo insieme ai suoi compagni della Compagnia della Morte.



SANGUINARY GUARD - GUARDIA SANGUINARIA
I migliori veterani del capitolo prendono parte alla battaglia vestiti così. Hanno accesso ad equipaggiamento particolare e sono un'unità dedicata alla memoria del Primarca. Le loro armature d'orate con i muscoli scolpiti sono armature dell'artefice equipaggiante con jump pack dotati di ali più per motivi estetici che per motivi pratici. Anche le loro armi sono singolari: le spade ed asce sono tutte a due mani ed hanno requiem d'assalto di pattern Angelus, con proiettili perforanti e costruiti apposta per essere usati in mobilità. Quando gli Angeli della Morte sono letteralmente vestiti come angeli, non si fa fatica a credere come mai gli Angeli Sanguinari siano tra i capitoli più famosi e venerati dalla gente comune.

DREADNOUGHT - DEATH COMPANY DREAD - FURIOSO
Il Dreadnought è una macchina che accoglie un Astartes in punto di morte, per farlo combattere ancora. Il loro compito di piattaforme pesanti ma allo stesso tempo manovrabili è indubbio sul campo di battaglia. Gli Angeli Sanguianri però adorano avere varianti dei loro Dreadnought, come già visto con il modelli Bibliotecario. Anche dentro la scocca di un Dreadnought un Astartes può comunque soccombere alla Rabbia Nera. Quando questo accade, il mezzo viene ridipinto di nero e mandato a combattere insieme alle Compagnie della Morte. Un'altra variante è quella chiamata Furioso. Questi Dread hanno al loro interno i migliori eroi del capitolo. Per certi versi sono comparabili ai Dread Venerabili degli altri capitoli, ma hanno un armamentario singolare, composto di Cannoni Frag ed arpioni magnetici.


ASSAULT TERMINATOR - TERMINATORS
I veterani della prima compagnia possono prendere parte alla battaglia nelle Tactical Dreadnought Armor o Terminator. Mobilità ridotta, ma protezione migliorata e piattaforma di fuoco per armi più pesanti come cannoni d'assalto, lanciamissili ciclone e lanciafiamme pesanti aiutati da requiem d'assalto e magli potenziati. Oppure armarsi di artigli del fulmine o martelli tuono e scudi tempesta in squadre di Terminator D'assalto.



VANGUARD VETERAN - VETERANI  D'AVANGUARDIA
Vista la propensione degli Angeli Sanguinari al combattimento corpo a corpo ed all'uso di reattori dorsali, i veterani dell'avanguardia sono i più comuni all'interno della prima compagnia. La Sete Rossa non è più un pericolo, ma una fidata compagna, con l'esperienza di numerose battaglie in grado di andare in combo con la Sete per combattere al meglio.

STERNGUARD VETERAN - VETERANI GUARDIA RISOLUTA
Questi veterani sono i tiratori scelti del capitolo, equipaggiati con munizioni speciali in grado di adattarsi ad ogni tipo di nemico. L'indole degli Angeli Sanguinari fa si che la posizione di guardia risoluta sia destinata solo a chi riesce a controllare bene la Sete Rossa.

 Fast Attack - Supporto Leggero 
A volte oltre alla potenza di fuoco serve movimento e capacità di riposizionamento


RHINO
Il Rhino è l'APC per eccellenza degli Astartes. Gli Angeli Sanguinari però sono estremamente ansiosi di raggiungere i nemici e pertanto i loro motori sono sovraccaricati rispetto a quelli degli altri capitoli. Fu fatto riusando i motori dei predator Baal durante la seconda guerra di Armageddon.

RAZORBACK
Il Razorback è un Rhino con meno spazio per le persone ma più spazio per armi da supporto. Nel nostro mondo viene chiamato IFV, Infantry Figthing Vehicle. Può portare 6 Astartes e fornisce fuoco aggiuntivo alla squadra sotto forma di requiem pesante o lanciafiamme pesante o cannone laser o cannone d'assalto, tutti binati o in una strana configurazione con cannone laser e fucile al plasma binato. Come i Rhino, anche questi sono dotati di motori sovraccaricati.

DROP POD
Un mezzo estremamente particolare e simbolo degli Astartes. Il Drop Pod è il sistema di entrata in battaglia preferito dagli Astartes perché permette di arrivare esattamente dove servono. Questo pod viene lanciato dalle astronavi in orbita e si pilota in maniera automatica ed un po' grezza verso il suolo, impattando con una grande forza. Una volta atterrato le sue porte si spalancano e dei Marines o un Dreadnought balzano fuori, ad armi spianate pronti a far fuoco sui bersagli. Sono il mezzo migliore per portare le armi che servono nella posizione giusta e anche al momento giusto visto che metà dei drop in riserve arriva in automatico nel primo turno.


LAND SPEEDER
Il Land Speeder svolge un ruolo simile a quello di un velivolo di attacco al suolo, portando rapidamente armi pesanti dove servono davvero. Sono mezzi molto fragili e fanno della loro agilità il loro mezzo principale di sopravvivenza. A livello di armamento non sono affatto male in quanto possono essere armati con requiem pesanti, lanciafiamme pesanti, termici, cannoni d'assalto e lanciamissili.


ASSAULT MARINES - SQUADRA D'ASSALTO
La propensione dei Blood Angels al combattimento ravvicinato, rende le squadre d'assalto una scelta popolare tra i capitani delle compagnie quando c'è bisogno di un'entrata d'effetto che sia anche molto efficace. Sono le squadre che più probabilmente rimangono a piena forza per la durata di un'intera campagna, per via del continuo afflusso di nuovi candidati.


BIKE SQUAD - SQUADRA IN MOTO
Un'aspetto molto bello dei combattimenti dei vecchi tempi andati erano le cariche a cavallo. Queste unità di cavalleria che si sfrangevano lungo i fianchi di unità più massicce di gente a piedi. Ecco gli Astartes sono in grado di fare la stessa cosa nel frattempo sparando come dei dannati e non andando più giù. Le moto Astartes offrono potenza bruta unita ad una maggiore protezione del pilota. Le moto inoltre offrono stabilità, permettendo l'uso di armi pesanti come se si fosse stazionari. 
Una regola speciale permette di avere queste unità come truppe: basta che una delle scelte HQ sia anch'essa su moto. I vantaggi rispetto ad un'unità tattica normale sono molti: maggior movimento, maggior resistenza, miglior tiro. Tutti aspetti estremamente benefici in ogni battaglia. In più ben si adattano con lo stile degli Angeli Sanguinari di caricare i nemici il più velocemente possibile.


ATTACK BIKE - MOTO D'ASSALTO
Se le squadre su moto rappresentano i tattici, le moto d'attacco sono i devastatori su moto. La struttura a sidecar permette di poter portare Requiem pesanti o Termici pesanti. I loro squadroni sono di dimensioni ridotte, ma sono abbastanza durevoli avendo due ferite per sidecar. Armi pesanti e mobilità sono sempre stati una combinazione vincente, perché permettono di adattarsi meglio alle situazioni rispetto ad un sistema statico

SCOUT BIKE - MOTO SCOUT
Una forza da ricognizione deve essere mobile. E cosa c'è di più mobile di una bella moto? Forse tanto altro, ma le moto Astartes hanno la capacità di fregarsene del terreno manco fossero una moto da cross, unite ad una robustezza ed un numero di cavalli che neanche un carro armato. Le moto tra l'altro sono armate, offrendo dei Requiem binati che sparano davanti alla moto. Tra i loro equipaggiamenti non convenzionali abbiamo dei lanciagranate ed i soliti triangolatori per le unità in attacco in profondità. La loro capacità di infiltrarsi ed esplorare non si perde e pertanto sono un'unitò in grado di sfruttare al meglio la mobilità delle moto.




  Heavy Support - Supporto Pesante 
Quando c'è bisogno di armi imponenti si sceglie il supporto pesante
STORMRAVEN

Le azioni degli Astartes richiedono mezzi veloci che li rendano in grado di potersi inserire velocemente sul campo di battaglia per colpire al momento giusto. È il mantra di ogni forza d'elite come gli Space Marines. Per il trasporto da orbita si opta quindi o per viaggi  nelle grandi Thunderhawk o per scariche di Drop Pod. La Stormraven occupa una posizione in mezzo tra tutti i mezzi degli Astartes essendo un mezzo estremamente versatile in grado di ricoprire più ruoli. Può portare uomini direttamente dallo spazio a terra a grande velocità, come una Thunderhawk ma con un profilo nettamente più basso e con una manovrabilità maggiore. Può trasportare 12 marine normali o 6 con jetpack ed un dreadnought attaccato dietro. Ha una rampa di accesso sul davanti ed è considerato un veicolo d'assalto, quindi le unità possono uscire e caricare direttamente il nemico. Il tutto con una corazza di tutto rispetto e soprattutto: con potenza di fuoco. Parliamo di cannoni d'assalto e requiem pesanti binati e missili che possono essere sostituti da cannone al plasma o laser, termici, lanciamissili Thyphoon e requiem hurricane. Una potenza di fuoco assolutamente di tutto rispetto, superiore a quella a disposizione di altri veicoli aerei Marines. Inoltre i suoi potenti e versatili motori possono farla operare sia come caccia che come skimmer.

DEVASTATOR SQUAD - DEVASTATORI

Normalmente la progressione all'interno del capitolo è questa: Scout, Devastatore, Assaltatore, Tattico. Per gli Angeli Sanguinari le posizioni di Assaltatore e Devastatore sono invertite. Questo a causa della Sete Rossa. Per poter diventare Devastatori c'è bisogno che l'Astartes abbia ottenuto un minimo di controllo sulla Sete. Il loro ruolo è il solito: fornire supporto di fuoco con armi pesanti. Purtroppo non è raro che anche i devastatori perdano il senno e carichino i propri nemici.

BAAL PREDATOR

I Predator Baal hanno motori modello Lucifer e sono più potenti rispetto ai motori standard. Il risultato è che questi Predator corrono come il vento e ben si adattano allo stile aggressivo degli Angeli Sanguinari, seguiti da moto, speeder e rhino/razorback anche loro con motori potenziati. Le armi di questi Predator sono cannoni d'assalto doppi o cannoni lanciafiamme, ben più votati cal combattimento ravvicinato.

PREDATOR

Il Predator è il carro armato degli Space Marines. Come si può notare tutti i loro veicoli di terra sono derivati in qualche modo dallo chassis del Rhino, opportunamente modificato per ospitare sistemi d'arma o capacità di trasporto. Il Predator ha un'armatura frontale di tutto rispetto, ma mantiene la fragilità laterale e posteriore tipica del Rhino. Il suo armamentario è molto semplice ma funzionale. La torretta può avere un autocannone o un laser binato e può essere equipaggiato lateralmente o con dei requiem pesanto o con del cannoni laser. Questo porta alla creazione di due tipi di Predator: l'antifanteria e l'anticarro. In entrambi i casi questo mezzo riesce a portare un buon fuoco di supporto in qualsiasi zona di battaglia, principalmente perché unisce armi pesanti alla maggior mobilità e sopravvivenza di un mezzo cingolato. Squadroni di questi carri possono coordinarsi per abbattere anche il più temibile dei bersagli.


VINDICATOR
Il Vindicator è un mezzo particolare. Può essere visto come un mezzo da sfondamento. La sua gigantesca ruspa sul davanti sposta ostacoli e prepara il terreno per un passaggio più sicuro ed offre una buona protezione frontale. E poi c'è il cannone demolitore. Arma a corpo raggio, ma di una potenza allucinante, fatta per disintegrare ogni tipo di ostacolo. Pensata principalmente per aprire in due fortificazioni di ogni tipo, se usata su unità di fanteria queste tendono ad essere obliterate. Uno squadrone di tre Vindicator può anche sparare all'unisono concentrando il fuoco, per devastazioni davvero fuori scala. Nella botte piccola c'è buon vino.


WHIRLWHIND

Artiglieria mobile come sembra basata sullo chassis di un Rhino. La gittata di questa artiglieria non è il massimo e questi mezzi si trovano più vicini al fronte di altri sistemi di artiglieria, ma anche lo scopo è diverso. I Whirlwhind non sparano cannonate di proporzioni ciclopiche, ma scagliano missili ad alta precisione ed hanno quindi un ruolo tattico diverso. I loro missili possono essere sia convenzionali con esplosione a contatto, oppure ad esplosione in aria, riuscendo ad ignorare le coperture nemiche. Il loro ruolo è più quello di supportare le restanti forze con qualche colpo ben piazzato e non radere tutto al suolo da chilometri di distanza.

LAND RAIDER (qui il Crusader)

Uno dei veicoli più famosi degli Adeptus Astarter, uno dei loro simboli. Il ruolo di questo mezzo è molto semplice: portare truppe direttamente in faccia al nemico offrendo loro la miglior protezione possibile e già che ci siamo anche un po' di potenza di fuoco. La rampa frontale permette di assaltare appena si esce dal veicolo e la corazza 14 su tutti i lati lo rendono invincibile al fuoco leggero, ci vogliono armi dedicate per poterlo abbattere. Esistono diverse varianti, ognuna più adatta ad uno scopo rispetto all'altra. Il Land Raider "liscio", conosciuto anche con il nome di Phobos, può trasportare 10 modelli ed ha come armamenti un reuqiem pesante binato e due cannoni laser binati ai lati. Le armi cozzano un po' con la sua natura di trasporto d'assalto, in quanto i cannoni laser sono armi tipicamente da lunga gittata. La variante Crusader, ideata, o meglio riscoperta, dai techmarine dei Templari Neri è meglio pensata per il suo scopo. Tolte le batterie per le armi laser, c'è spazio per 16 uomini e le armi sono più consone all'assalto frontale, avendo requiem hurricane e cannone d'assalto, oltre che un lanciagranate per aprire gli assalti con stile. Il Redeemer segue la stessa filosofia, solo che ha 12 posti e fa uso di due lanciafiamme ultrapesanti al posto dei requiem laterali.
Il miglior modo per portare unità d'assalto in faccia al nemico.

  Lord of Wars - Signori della Guerra 
Personalità o macchine da guerra così imponenti da sovrastare ogni altra unità del gioco



DANTE
Dante è il maestro capitolare degli Angeli Sanguinari ed è uno dei più grandi eroi dell'Imperium. È fonte di ispirazione ed un esempio per tantissimi comandanti imperiali ed è anche conosciuto dalla gente comune come un dio alato che scende dal cielo per annichilire i nemici dell'Imperatore. Comanda gli Angeli da ben 1100 anni. È il comandante imperiale più vecchio di tutti, con un'età stimata di circa 1500 anni. La sua salita al potere è stata alquanto singolare. Per tutta la sua carriera Dante è sempre stato nella media. Non era il più forte, né il più atletico e neanche il più brillante. Diventò un capitano, ma non era minimamente considerato per il comando del capitolo. Eppure, per puro culo, dopo una brutale guerra, rimasero solo 200 Angeli Sanguinari. L'unico capitano in vita era proprio Dante. Quindi, diventò il nuovo Maestro Capitolare e ricostruì il capitolo. Ed ha mantenuto questa posizione per 1100 anni. Non male.

SETH
Gabriel Seth è il maestro capitolare dei Supplizzianti o Flesh Tearers. Un capitolo di seconda fondazione degli Angeli Sanguinari abbastanza famoso. Il loro capitolo è afflitto come tutti i successori dalla Rabbia Nera, solo che nel loro caso si manifesta molto precocemente ed in modo più violento. Il risultato è che il capitolo ha Astartes sani per circa 4 compagnie invece delle classiche 10. Il resto è composto da compagnie della morte. Questo è un grosso problema perché non riescono a controllarsi in battaglia ed i danni collaterali sono enormi. Il capitolo era a rischio eliminazione, ma Seth sta gestendo la situazione in modo diverso dai suoi predecessori. I loro assalti sono fatti prima di ogni altra forza e lontani dagli alleati. In questo modo si limitano i danni collaterali ed il difetto del capitolo è tenuto nascosto. Allo stesso tempo, il capitolo è comunque di aiuto alla battaglia. E poi Seth è famoso per avere uno spadone a catena a due mani.


Stay Classy, Internet.

Nessun commento:

Posta un commento

01 09 10