Monster Hunter Mayhem #1 : Un culto poco simpatico


Le Cronache di Dedamista sono finite ma non è che io posso stare con le mani in mano e pertanto ho avviato un'altra campagna con i miei amici. Totalmente diversa. Si basa sul sistema di gioco GURPS e l'ambientazione è modern, ambientata nel 2015, con tema cacciatori di mostri, in stile Hellboy per fare un esempio.
Dopo il salto si parte in questa nuova avventura. I post raccoglieranno i singoli casi che proporrò di volta in volta, quindi non rappresentano l'esatto numero di sessioni giocate. Ed inoltre i resoconti delle sessioni saranno "narrati", nel doppio obiettivo di imparare a scrivere e di rendere questi riepiloghi spero più piacevoli da leggere.

La stanza è illuminata a malapena da luci a basso consumo energetico sui muri che puntano il loro fascio di luce in alto su una superficie scura a bassa riflettività.
Intorno al tavolo sono sedute sei persone. Tre di queste sono vestite in modo elegante e sono tutte in su con l'età. Gli altri tre sono invece un gruppo più colorito. C'è una ragazza con un vestito multicolore, con orecchie a punta ed occhi verdi smeraldo dotati di luminosità propria, un uomo che sembra essere appena venuto da un campo di battaglia, con addosso giubbotto antiproiettile e con un fucile d'assalto di fianco alla sua sedia. Il terzo è vestito con capi di foggia migliore dei tre anziani e giocherella facendo fluttuare delle sfere colorate sopra la sua mano.
"Agenti Anthony, Phoenix e Ilythirra, benvenuti. Non ci siamo visti molte volte, ma ci sappiamo i nostri ruoli, salterei i convenevoli per passare subito al dunque" disse uno degli anziani. La sua voce lascia trasparire incertezza e preoccupazione. Ilythirra lo nota immediatamente e le sue orecchie oscillano velocemente ad ogni parola dell'uomo.
"Dobbiamo capire come siamo arrivati a questo punto, da dove è partito tutto, l'intera storia, ci sono troppi buchi e gli archivi sono incompleti dopo l'incidente. Voi tre li avete seguiti fin dall'inizio da quel che sappiamo, vogliamo i fatti fin da quel fatidico giorno, vogliamo sapere chi sono e come sono stati coinvolti nella faccenda."
"Direi che la prima parte del racconto tocca a me, sono stato l'artefice della loro unione per così dire" risponde Anthony. "Anche se il loro incontro è stato totalmente casuale".
"I nostri due uomini sono York e Jack Nicholson"
"Come l'attore?"
"Si, come l'attore, ma questo qui non ha il minimo senso dell'umorismo e quindi è una noia mortale quando gli si fanno battute sull'omonimia, quindi gli uomini si sono stancati presto" aggiunge Phoenix.
"Non ci interessano questi dettagli. Se non ricordo male dai dossier, York è un tiratore scelto che ha avuto un trauma passato con un demone e quindi è stato coinvolto nell'BOPD... mentre Jack è il militare che collaborava con la NASA  che ha scoperto il piano chiamato "Sole Nero", giusto?"
"Esatto signore."
"Gli altri due?"
"Uno è LoWang. Di nazionalità cinese, è un criminale nell'area di Richmond, interessato nell'occulto e particolarmente avido. È un buon alchimista ed ha una buona fortuna ammassata vendendo pozioni di vario tipo nel mercato nero. Ha eluso i nostri controlli, ma non possiamo dire che ce ne preoccupavamo troppo, con il resto da fare altrove. L'altro è Alexander Tower. Psionico Telecineta."
"Ah, un ragazzo con il dono... non è stato identificato prima?"
"Ha vissuto la maggior parte della sua vita tra l'Italia e l'Inghilterra, si è trasferito qui da poco, quindi era nella zona di interesse della Gladius Dei, ed ha sempre cercato di nascondere i suoi poteri. Non è un combattente ma ha avuto una vita travagliata ed è rimasto abbastanza traumatizzato."
"Come hanno fatto a trovarsi tutti lì quella notte?"
"Beh, era da qualche tempo che tenevamo sott'occhio la cella di diabolisti locale, sembravano i soliti ciarlatani e maghi falliti, ma a quanto pare negli ultimi tempi hanno ricevuto aiuto e stavano tentando di portare di qua qualcosa di grosso. York e Jack avevano un ordine di eliminarli tutti e recuperare dati. Wang ha lasciato intuire che era alla ricerca di roba da recuperare per la sua alchimia ed ha pensato bene di assaltare il posto."
"Da solo?"
"Si, non pensava ci fosse una grossa resistenza ed è molto confidente nelle sue abilità di alchimista per risolvere i problemi, di ogni tipo e devo dire che è anche talentuoso in quell'aspetto".
"Towers invece?"
"È stato chiamato lì da un suo amico che era all'interno della setta. A quanto pare voleva uscirne o si era accorto di aver fatto una cazzata"
"Parlate del soggetto 13?"
"No, non è lui, anche se l'amico di Towers ha sangue demoniaco, è più diluito rispetto a soggetti come Phoenix".
"Cosa è successo quella sera?"
"Beh, Jack a quanto pare avrebbe provato ad andare sul fianco del capannone dove si dovevano trovare i diabolisti, ma c'era un cancello, ha provato a scavalcarlo ma è caduto facendo rumore ed ha attirato le guardie del capannone"
"Come scusi?"
"Si, quella merda ha deciso che era una buona idea scavalcare un cancello di metallo rumoroso in pieno assetto da battaglia, con una ventina di chili di equipaggiamento addosso" aggiunge Phoenix. Ilythirra ridacchia.
Anthony ha l'aria un po' scocciata dall'interruzione "Su, queste considerazioni lasciamole fuori. La cosa importante è che questa azione ha causato un paio di cose. I cultisti si sono messi in allarme. La loro guarda esterna è stata uccisa velocemente dai nostri agenti, però le cose non sono andate come speravano. I nemici hanno aperto il fuoco con le loro armi, che non erano silenziate e quindi hanno allertato l'intera setta."
"Hanno fatto un dannato errore da principianti!"
"Va bene Phoenix, abbiamo capito, fammi continuare. Questo ha permesso a Wang di infiltrarsi eludendo le guardie. Towers è rimasto rintanato in macchina fino alla fine delle ostilità e poi si è infiltrato nel capannone.
Lì ha incontrato Wang ed a quanto pare è riuscito a non farsi uccidere."
Ilythirra chiede cusiosa: "Telepatia?"
"No, è solo un telecineta. Praticamente ha avuto culo e Wang è stato di animo gentile. Insieme hanno iniziato a fare casino all'interno. Wang ha usato una pozione d'acido per sciogliere i supporti di una delle strutture che supportava la merce nel magazzino. Ha causato un casino uccidendo alcuni uomini del culto e causando danni. Towers ha aiutato distraendo le guardie facendo roteare la sua pistola davanti ai loro occhi, ma non era visto da Wang. È riuscito a mantenere la sua copertura per tutto il tempo. Quando sono entrati i nostri si sono ritrovati in uno standoff per capire chi fossero i buoni ed i cattivi. Wang si è presentato come un agente della polizia in incognito, con tanto di distintivo ed ha presentato Towers come suo collega."
"Lo copriva? "
"Perché lo aveva aiutato, semplice gesto di gentilezza. Ritornando a noi, la struttura vibrava e si sentiva una cantilena. È stato evocato un demone".
"Di classe 2, un "Diablo" no?"
"Si, esatto. Forte, corazzato ma un po' stupido. Difficilmente è il tipo di demone al quale si chiede aiuto per fare cose complesse, probabilmente hanno deciso di chiamarlo per risolvere il problema dell'intrusione dei nostri uomini."
"Un Diablo è comunque bello forte, come han fatto ad ucciderlo, non erano solo leggermente armati?" chiede con curiosità la ragazza dalle orecchie a punta.
Phoenix si intromette "In realtà basta infastidirlo per renderlo poco efficace, specie appena evocato, non è ancora al pieno delle sue potenzialità."
"Esatto" Anthony riprende il controllo del discorso. "Jack aveva un fucile d'assalto ed un lanciagranate, gli altri sono riusciti a distrarlo usando una combinazione di poteri telecinetici, polveri magiche per infastidirlo ed altri proiettili. Nel rapporto è stato detto testualmente che starnutiva e si muoveva come se avesse del prurito. Jack ha quasi visto la morte in faccia, con il mostro che gli ha strappato le sue placche di ceramica protettive e York si è fratturato delle ossa con una spallata del mostro, ma nessun danno grave."
"Quindi dopo lo scontro siamo arrivati noi ed abbiamo recuperato i corpi e portato tutti alla nostra sede giusto?"
"Si, è arrivata una squadra di pulizia. Molti corpi bruciati, probabilmente dal demone, altri erano a terra dissanguati. L'amico di Towers si è salvato, ma in quel momento si sono tutti innervositi e Towers si è beccato un calcio di fucile in faccia da Jack, che non si fidava minimamente."
"Dicono che in questo frangente Towers abbia provato a fermare il calcio del fucile con la sua telecinesi ma fallì miseramente" aggiunge Phoenix.
"Si, nel rapporto c'era scritto qualcosa come: "ho colpito in testa il soggetto Towers per tramortirlo e portarlo alla base, ma mentre lo stavo attaccando ha mosso la mano e mi stava guardando con un piccolo sorriso sul volto, come se stesse per fare qualcosa per fermarmi. Possibile soggetto magico o psionico."
"Jack è sempre stato un tizio così no-nonsense...." rimarca Phoenix.
"Quindi li abbiamo portati alla base e si sono uniti da questo punto in poi?" Chiede uno degli anziani.
"Più o meno......."


E finisce il capitolo 1.
Spero che così vi piaccia.
Stay Classy, Internet.


Nessun commento:

Posta un commento