Cronache di Dedamista #5: iniziamo a fare sul serio. Con Non morti.

Di nuovo due sessioni condensate in un post, ora la trama inizia a prendere velocità e si getta su toni diversi.


L'esplosione nella foresta getta tutta la città di Riverdale in subbuglio.
I nostri 3 protagonisti decidono di andare a vedere cosa diavolo è successo, visto che temono possa essere stato causato dall'artefatto magico.

Si addentrano velocemente nella foresta, attraversandola senza problemi.
Una volta entrati nella zona distrutta lo scenario è stranissimo e coglie tutti di sorpresa.

Il terreno emana un leggero pallore che aumenta la luminosità ambientale e nell'aria ci sono a tratti elementi luminosi filiformi che appaiono per un istante.
nessun albero è rimasto intatto ed i danni al territorio sembrano totalmente casuali. bruciature da fuoco intenso, parti piegate e spezzate verso l'esterno come per un'esplosione e verso l'interno come un'implosione ad intervalli regolari, crateri e rialzamenti del terreno totalmente a caso.

Animali tutt'intorno morti nei modi più strani. Alcuni carbonizzati, altri con ferite contundenti, altri sono solo scheletri, altri sono perfettamente intatti, morti come d'infarto, in piccole zone dove sembra che la devastazione non abbia avuto luogo.

Mentre camminano un volatile attacca Sylvanus, ferendolo leggermente, ma causandogli dolori oltre al mero graffio. Lo atterrano e si rendono conto che l'animale è morto. Quindi si tratta di necromanzia. Lo mettono in un sacchetto per farlo esaminare dopo in città.

Dopo qualche ora arrivano al punto dell'epicentro. L'alba è oramai arrivata e si inizia ad avere un po' di luce naturale. Venom sembra notare qualcosa che si muove in maniera elusiva nei dintorni, ma non riesce ad individuarlo con precisione.

Al luogo dell'epicentro si nota uno scontro violentissimo. Animali morti a destra ed a manca, gente vestita come gli assassini morti da ogni tipo di ferite, strani umanoidi fatti di metallo con all'interno molle ed altri strani aggeggi distrutti sul terreno.
La battaglia sarà stata molto intensa. Un lupo ferito guaisce sul corpo oramai inerme del druido. Sylvanus lo calma e riesce a farselo amico, visivamente dispiaciuto per il lupo, rimasto solo.

Mentre controllano la zona per indizi, sentono qualcuno gemere di dolore. Si dirigono verso la direzione del suono e notano una figura umanoide di spalle che sta vagando a passo lento e ferito verso Riverdale. Mentre cercano di raggiungelo, vengono attaccati da mostri non morti. Sylvanus, Thrall e Venom vengono afferrati alle gambe e vengono morsi dai Ghoul.

Ora, un ghoul è un mostro di CR1. Ha come caratteristiche quelle di poter infliggere la febbre da Ghoul con il suo morso e di paralizzare con i suoi artigli. La Classe difficoltà per entrambe è 13. Essendo 3 classi marziali di 3° livello, il loro bonus è qualcosa come +7. Il che vuol dire che hanno come intervallo di dado buono 6-20, ovvero il 75% di superare il tiro con successo.

Per una particolare congiunzione astrale, i tiri di dado non sono affatto buoni ed inizia una strage di proporzioni epiche. Venom riesce a colpire la sua gamba invece del ghoul che gli stava attaccato, Thrall nelle sua foga durante la carica inciampa e finisce addosso alle zampe dei ghoul... e finiscono tutti paralizzati.
Fortunatamente qualche ghoul riescono ad ucciderlo ed il lupo ed il misterioso figuro riescono ad uccidere i rimanenti. Il misterioso figuro usa una pistola laser per combattere, cosa che risulta estremamente aliena e misteriosa ai giocatori, man on mi va di ridescriverla in termini incomprensibili apposta qui.

Il tizio è visibilmente ferito e ringrazia per il tentativo di salvataggio, ma il combattimento l'ha visibilmente devastato delle poche forze che aveva. Non parla molto, vuole solo arrivare in un posto sicuro.

Mentre ritornano a Riverdale, nella foresta vengono attaccati da una figura minacciosa, quella che vedete qui di fianco. Thrall riesce ad accorgersene in tempo e blocca con una piroetta usando il suo spadone il colpo diretto per lui.
Qui tutta la sfiga precedente svanisce e tutti quanti iniziano a devastare violentemente il mostro con tiri elevati sia a colpire che sui danni. Sylvanus usa l'amuleto donatogli dal druido per curare lo straniero, che, reinvigorito, contribuisce alla lotta in modo attivo, colpendo con la sua spada il mostro che sembra svanire dopo ogni colpo.

Dopo averlo croccato di palate rapidissimamente, questo mostro si dissolve nell'oscurità, ma lo fa in modo visibilmente sofferto.

Ritornano tutti in città e la trovano un po' danneggiata. Resti di fuochi, fumo che si eleva da alcune costruzione, persone carbonizzati e corpi qui e lì. Hanno subito anche loro un attacco da parte dei ghoul. Fortunatamente è stato contenuto ai quartieri vicini alla foresta, ma il panico si sta diffondendo.

Nella stanza della taverna lo straniero spiega un po' cosa sta succedendo. Non è una figura del tutto nuova ai nostri amici: era uno dei mercenari durante l'attacco al campo di banditi, uno di quelli rimasti innominati e non caratterizzati. Anche lui era sulle tracce dell'artefatto o perlomeno, sulel tracce di chi voleva prendere l'artefatto.
Rivela al gruppo che ce ne sono ben 4 di quei cosi in giro ed a quanto pare si è scatenata una caccia per recuperarli. Considerando cosa è successo con uno solo, meglio prevenire. Lui continuerà ad indagare sugli altri 3, e chiede ai nostri eroi di mettersi sulle tracce del gruppo di assassini per recuperare da loro l'artefatto e capire chi sta manovrando le file.
Accettano, visto che oramai è una questione personale.

E con questo si conclude la sessione. I personaggi salgono al 4° livello ed ora le cose si fanno interessanti. Sylvanus e Thrall iniziano ad avere incantesimi da lanciare, Sylvanus ottiene il lupo del druido come compagno animale e Thrall ha poteri aggiuntivi quando va in ira. Venom è l'unico che rimane normale, ma i suoi talenti da sicario iniziano a diventare abbastanza utili.

La sessione successiva è un po' breve: si perde un po' di tempo a salire di livello.
I personaggi sono ancora tutti ammaccati e decidono di riposare. Scoprono purtroppo una dura realtà. La cura per la loro malattia dei Ghoul è più difficile da ottenere di quanto uno si potrebbe aspettare. Molti in città ce l'hanno e per eliminarla è necessario un incantesimo di 3° livello... che in un mondo a bassa magia non è disponibile in grandi quantità, anzi. Si riesce a rimandare gli effetti della malattia, ma per la cura si dovrà aspettare il refresh giornaliero, con diversi livelli di priorità per ricevere la cura e i chierici della Chiesa del Titano fanno quello che possono per aiutare la gente.

Durante la notte, purtroppo c'è un altro attacco dei ghoul. Venom, Thrall, Sylvanus e Brodom scendono in città ed affrontano 8 ghoul. Ci sono momenti di tensione varia nello scontro, ma va particolarmente bene, nonostante i mercenari siano a meno di metà punti vita dalle botte del giorno prima. Tranne Brodom, che è illeso visto che si è rinserito nella campagna solo ora.

Proprio lui è protagonista di un doppio 20 che riesce a devastare un Ghoul in una sola mossa. Venom ha il suo solito momento sfiga dove viene letteralmente circondato da ghoul, ma questi procedono a fare tiri di merda e lo mancano clamorosamente.
Le guardie cittadine non riescono a fare molto. Una di loro muore ed altre 2 finiscono ferite e paralizzate.
Il lupo di Sylvanus viene usato in battaglia e brutalizzato con un critico, che lo porta a 1 punto ferita. Ottimo esordio!

Fortunatamente i mostri vanno giù. In città c'è ancora casino, svoltato l'angolo ritrovano il mostro gigante che guarda i nostri eroi.... per poi svanire nell'ombra come aveva già fatto. Ha paura dei mercenari? Chi lo sa.

Quindi ora ci sono un po' di problemi. I nostri eroi dovrebbero indagare sull'artefatto e dove diavolo sia finito, ma la città è sotto assedio dai non morti ogni notte.... e la febbre ghoul affligge Sylvanus, Thrall e Venom. Come salteranno fuori da questa situazione?

Alle prossime sessioni.

Stay Classy, Internet.


Nessun commento:

Posta un commento