Batman Arkham Knight su PC, i 30 fps e lo Shitstorm

Batman Arkham Knight è stato al centro di una abbastanza accesa shitstorm su PC, per via del suo porting in natura penosa.

La mia recensione del gioco è qui, una disquisizione dello shitstorm qui sotto.

Come sempre le lamentele della gente online tendono a non far capire assolutamente nulla e ritengo la reazione un po' esagerata per certi versi, quindi vediamo cosa è successo a questo povero Batman.



La storia di questo Batman parte da lontano.

Annunciato come gioco da 55€ con un season pass da 40€, per una versione premium che unisce le due cose a ben 90€.
Bonus preorder ovunque, marketing abbastanza aggressivo sui vari siti specializzati e così via.
Stiamo parlando di Warner, le proveranno tutte per farvi preordinare il mondo e poi vendervi DLC berbere e prezzi folli.

Se su console la gente cercava di preordinarlo o sganciando tutti i dindini in un colpo solo o riportando indietro giochi e cercando di accavallare promozioni varie, su PC come al solito si va in giro a cercare sui siti di chiavi.
Batman Arkham Knight segue il trend anomalo di alcuni giochi dove in preorder il prezzo scende in modo eccessivo.

A pochi mesi dal lancio, la versione liscia del gioco era comprabile con 18€ (-68%) e la versione premium a 25€ (-73%). Roba da saldi di Steam. Ma tipo saldi dell'anno prossimo.
Questo comportamento nelle chiavi non è costante. GTA V per esempio tiene a mantenere alto il suo prezzo, così come i titoli ubisoft, che calano molto solo dopo l'uscita del gioco per le chiavi Uplay.

Per dire, il prezzo medio di prenotazione di Witcher 3 o Dragon Age Inquisition girava sui 30€ (-40% e -50%), cose più ragionevoli e comuni.

Una cosa simile per Batman toccò solo a Arkham Origin, che si trovò a prezzi berberi sia prima del lancio che dopo. E Arkham Origin era un gioco ok, afflitto da problemi vari al lancio, pieno di bug e quant'altro. Ancora non sistemati tra l'altro.

Questo mi fece accendere qualche lampadina. Perché prezzi così bassi? Da dove raccattano queste chiavi? Si sa qualcosa sullo stato del gioco finale che sta influenzando i prezzi? Perché sono diventato così complottista di colpo? Non lo so.

Fatto sta che il 23 Giugno 2015 il gioco viene sbloccato e la gente inizia a giocarci. Dopo le recensioni molto entusiaste, ma TUTTE DELLA VERSIONE PS4 di varie testate videoludiche la gente era un po' dubbiosa ma fiduciosa.

Il gioco finale invece si rivela essere un po' uno schifo dal punto di vista tecnico su PC.

Ricordiamo, i giochi della serie Batman Arkham non sono mai usciti troppo buoni su PC. Asylum era OK, ma perché era scarno. City girava decentemente ma appena si attivavano le feature DX11 il gioco diventava eccessivamente pesante e non girava più su nulla, mentre Origins era ben ottimizzato dal lato tecnico ma era impestato di bug.

Arkham Knight è colpevole di tante cose.
La prima, che non si sa bene perché ora è diventata la cosa che fa incazzare tutti è il frame cap a 30fps.

Che anche qui la gente cosa fa: va nelle impostazioni ini, lo aumenta a 60fps e poi si lamenta che il gioco non regge i 60. Ma porc l'han rilasciato col cap!




Quando si programma qualcosa di complesso, uno degli aspetti che diventa importante è quello di organizzare cosa il motore deve controllare e quando deve farlo. Questo porta molto spesso a gestire le cose in questo modo: Invece di mettere task in ascolto ovunque, si punta ad avere un certo livello di aggiornamento del frame rate il più costante possibile e si sincronizzano degli aspetti del gioco ad esso, cosa molto comoda quando si programma su console quando le risorse sono limitate.
Questo però porta a comportamenti non proprio ottimali quando si vuole superare il framarate di riferimento. In Dark Souls II si era deciso di collegare l'usura delle armi a quanti frame spendono colpendo roba ed a 60 fps si ha il doppio dei frame rispetto a 30 fps quindi le armi si consumavano a velocità doppia su PC rispetto alle console. In Valkyria Chronicles il fuoco di reazione è collegato al framerate e su PC a 60 fps i personaggi sparano il doppio. In L.A. Noire le animazioni facciani sono tutte collegate al framerate e quindi andare a 60fps le rompe. E così via.
In Batman Arkham Knight sembra (leggendo in giro ma non è confermato) che il sistema di streaming degli asset sia legato in qualche modo al framerate ed a 60fps si rompe più facilmente che a 30fps.
Un'altra cosa abbastanza grave legata a questo è stato il vieo di presentazione degli effetti Gameworks del gioco di Nvidia. Il video va a 60 fps su youtube. Il gioco no. Poi uno dice che l'Nvidia non se le va a cercare...

Tutti si sono accaniti su questi poveri 30 fps, e solo in pochi, che effettivamente guardano il gioco invece di inveire e basta, si sono accorti che c'era altro che mancava.
A parte le opzioni grafiche estremamente striminzite, il gioco non aveva degli effetti presenti nella versione Ps4.
Nella versione PC non v'era traccia di Ambient Occlusion di alcun tipo. Strano visto che spesso l'AO è il fiore all'occhiello di ogni versione PC, con il molto diffuso HBAO+ Nvidia. L'altra mancanza erano le texture con effetto bagnato per Batman e la Batmobile ed il resto. E con la pioggia incessante del gioco tende a notarsi questa mancanza.
Le texture in oltre hanno problemi nello streaming e nel LoD, con versioni a bassa risoluzione che rimangono presenti sempre invece di far posto a quelle ad altra risoluzione quando si trovano vicine al giocatore.
Anche la gestione della Ram è patetica. Nel mio caso, stando a MSI afterburner, mi ritrovo con 11GB di RAM allocata a 8GB usati (praticamente tutta quella che ho io insieme a del paging) e la mia 970 arriva a 3,8 e 3,9GB di VRAM occupata. Il tutto anche buono se avessi un ritorno visivo e prestazionale di un certo tipo. Invece il gioco ha problemi gravi di pop up e streaming, specie quando si gira ad alta velocità con la batmobile, il motore di gioco non riesce a stargli dietro.

Ricordiamo che Witcher 3, che è un open world abbastanza grande e dettagliato, lavora con 2GB di VRAM usata e 5GB di ram di sistema usata. E non ci sono problemi di streaming o LoD. Più o meno.

L'altro problemino è la mancanza di opzioni grafiche come ho già detto principalmente perché l'immagine è molto sporca. Motion Blur fortissimo, aberrazione cromatica, effetto filigrana... insomma ogni effetto cinematografico attivo e fortissimo e nessuna possibilità di toglierli o attenuarli se non alcuni andando nel file .ini a smanettare. Anche il filtro AA del gioco, un semplice FXAA (mentre i precedenti Arkham avevano anche MSAA e CSAA) che sporca l'immagine ancora di più.

A questo si aggiunge un rapporto "requisiti di sistema/qualità visiva" non proprio entusiasmante. Io con la mia 970 gioco a 30 fps senza troppi problemi, e stando a dei benchmark di Kotaku, basta una 760 per gestirlo a 30 fps, che non è affatto male come requisito. Se avere una AMD le cose peggiorano.

Molti giocatori dicono di avere stuttering pesante, ma nel mio caso non ne incontro molto e sempre quando non da fastidio (cioè quando giro a caso e non mentre combatto).

Come mai è successo tutto questo?
Rocksteady ha sviluppato la versione console. La versione PC è stata affidata agli Iron Galaxy. Probabilmente anche in ritardo, ed hanno avuto poco tempo quindi l'han fatta uscire alla bene e meglio per poi aggiustarla a suon di patch.

La cosa che mi ha più stupito è stata la decisione di WB. Hanno ritirato dopo pochi giorni il gioco dal mercato. O perlomeno, la versione PC non è più vendibile su Steam, fino a quando non sarà aggiustato tutto.
WB per fare una cosa del genere ha avuto le palle.

Ora la cosa da chiedersi è quanto la presenza dei rimborsi di Steam sia stata importante in questa decisione. Alcuni dicono tantissimo. Però a conti fatti cambia davvero qualcosa?
Mi spiego meglio.
Il fatto di poter ricevere un rimborso cambia l'afflusso di denaro, visto che posso perdere soldi nel rimborsare gli utenti. Ma questo è indipendente da lasciare il gioco in vendita o meno, almeno a mio avviso. A mio avviso la mossa è più un qualcosa di PR che altro.

Batman Arkham Knight non è la cosa peggiore dell'universo. I giochi della Tecmo Koei spesso si trovano in situazioni ancora più penose con Dead or Alive 5 davvero terrificante senza la minima opzione e con feature prese a caso dalle versioni Ps3 e Ps4.

Sim City fu disastroso al lancio e così Battlefield 4... e per BF4 Origin aveva già implementato i rimborsi dei giochi. Loro non l'han ritirato dal mercato, ma l'han tenuto, la gente scocciata si sarà fatta rimborsare, altri avranno aspettato le patch. BF4 era un gioco che al lancio e per un po' di tempo, faceva fatica a funzionare. L'online è una componente importantissima ed andava da schifo o non andava. Ma il gioco è rimasto lì.
Batman Arkham Knight non ha bug, funziona, ha solo problemi prestazionali e di ottimizzazione. Ed è stato ritirato dalla vendita.

Solo io considero un po' eccessiva la reazione verso questo gioco ed anche quella della WB?

Ad oggi è stata rilasciata una piccola patch che riabilita l'AO (senza possibilità di cambiarlo nelle opzioni, ma almeno è attivo) e le texture umide per Batmobile e Batman.

Per il resto, vogliono ottimizzare l'uso della ram e migliorare le prestazioni ed aggiungere opzioni grafiche... Eh, pensarci prima no eh?

Non è meglio fare come fa Ubisoft, che rimanda la versione PC di ogni AC ogni volta perché sennò non ce la fa? (ed onestamente, le versioni PC hanno sempre girato decentemente tranne Unity che non è stata rimandata come le altre. APPUNTO). Valeva la pena farlo uscire in questo stato berbero per poi ritirarlo?

E poi, serviva davvero ritirarlo? E perché tutto questo accanimento contro i 30 fps per dei console port? Non lo saprò mai.

Secondo me potevano anche lasciarlo in giro. Il ritiro non fa tanto onore a WB, in quanto non doveva proprio farlo uscire così. Lo controlli prima cribbio.

E ricordate: NON COMPRATE DAY 1 O PRENOTATE I GIOCHI AAA, perché non andranno MAI.

Spero che questo vi abbia illuminato sul caso. Voi che ne pensate? Han fatto bene a ritirarlo? Ci state giocando? Problemi?

Stay Classy, Internet.

1 commento:

  1. Non gioco al pc da secoli...
    Ma capisco l'incazzatura che rimbalza sui social

    RispondiElimina